Gestione dei fenomeni migratori e politiche di integrazione nell’Unione Europea

Laurea Magistrale in Gestione dei fenomeni migratori e politiche di integrazione nell’Unione Europea

durata 2 anni | crediti 120 | lingua italiana


 

Il corso di laurea magistrale in Gestione dei fenomeni migratori e politiche di integrazione nell’Unione Europea offre le nozioni tecnico-operative utili a formare un esperto che può svolgere funzioni di coordinamento e di gestione del fenomeno migratorio; ciò approfondendo sia gli aspetti di competenza nazionale, sia il buon funzionamento della politica dell’U.E., attraverso un approccio globale alla migrazione. In particolare, la preparazione scientifica multidisciplinare - ottenuta attraverso lo studio di discipline giuridiche, storico/giuridiche, economiche, politico/sociali, medico-legali - consente al laureato di raggiungere una piena consapevolezza delle complesse dinamiche alla base del fenomeno delle migrazioni.

 

PROFESSIONI

Il laureato al termine del corso di studio magistrale in Gestione dei fenomeni migratori e politiche di integrazione nell’Unione Europea potrà esercitare attività e funzioni dirigenziali, anche di elevata responsabilità negli enti, attivi a livello nazionale ed internazionale, che offrono servizi all’integrazione, all’accoglienza e alla sicurezza, così come in prefetture, commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale, in tavoli tecnici, o in enti/organizzazioni sovranazionali come L’Unione Europea, il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, l’Agenzia delle Nazioni Unite. Gli sbocchi professionali previsti sono: specialisti della gestione nella Pubblica amministrazione; specialisti del controllo nella Pubblica amministrazione; esperti nello studio, nella gestione e nel controllo dei fenomeni sociali; specialisti in scienza politica.

Contatta il prof: 

Prof. ssa Catia Eliana Gentilucci
catiaeliana.gentilucci@unicam.it
366 5343634

Sede: 
Camerino
Scuola di Giurisprudenza